Giovanni Bosco – Regolamento per le case della Società di S. Francesco di Sales



Negli anni dal 1853 al 1862, Valdocco si trasforma da Oratorio festivo – una istituzione aperta – in un’opera complessa: ospizio-internato, collegio-convitto, laboratori artigianali, scuole interne e centro editoriale, tra le sezioni più importanti. Tale trasformazione porta con sé un sensibile rafforzamento e consolidamento delle istanze preventive e disciplinari. Il “nuovo volto del sistema educativo” si accentua ancora nei decenni seguenti con il progressivo sviluppo dell’Oratorio – ormai casa centrale di una nuova Congregazione religiosa –, e specialmente con l’allargamento dell’esperienza collegiale. Quel “nuovo volto” – dai tratti preventivi e disciplinari più marcati – viene definito in modo privilegiato nel fascicolo sul Sistema preventivo del 1877, nel Regolamenti dell’Oratorio di S. Francesco di Sales per gli esterni e nel Regolamento per le case della Società di S. Francesco di Sales, pubblicati nella stessa data: 1877.

All’origine del Regolamento per le case si trova il manoscritto Piano di regolamento per la casa annessa all’Oratorio di S. Francesco di Sales, redatto con molta probabilità nel periodo segnalato sopra. In questo manoscritto – conservato nell’Archivio Salesiano Centrale (D482) – si avvertono le penne di don Bosco, don Rua, don Berto ed altri. Vi si conserva inoltre una copia del Piano di regolamento, trascritto in curata calligrafia e datato: 1867. Lo stretto rapporto – e spesso la coincidenza – dei contenuti del Piano di regolamento con quelli del Regolamento per le case del 1877 si riscontra specialmente nei capitoli riguardanti temi concernenti l’educazione. Tra gli altri: condotta religiosa degli studenti, studio, disciplina della casa, del lavoro, contegno verso i superiori, contegno verso i compagni, della modestia.

Va indicata, però, una differenza tra i due documenti: la inclusione, nel Regolamento del 1877, dello scritto sul Sistema preventivo. Le pagine su Il Sistema preventivo nella educazione della gioventù, firmate da don Bosco, hanno costituito, da allora e per molto tempo, l’introduzione o quadro di riferimento dell’ampio e articolato Regolamento per le case, formando con il medesimo un unico fascicolo.

Periodo di riferimento: 1877 – 1877

G. Bosco, Regolamento per le case della Società di S. Francesco di Sales, in Istituto Storico Salesiano, Fonti salesiane 1: Don Bosco e la sua opera. Raccolta antologica, Roma, LAS 2014, 551-595.

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑