Caterina Daghero – Lettera Circolare del 24 dicembre 1918



L’autrice in questa lettera ringrazia di tutto cuore le buone Ispettrici, Direttrici, Suore e Alunne che nella ricorrenza delle Feste Natalizie e nell’approssimarsi del nuovo anno, vollero presentarle i loro fervidi auguri assicura tutte del suo fedele ricambio presso la Culla di Gesù Bambino. Seguono interventi delle consorelle consigliere.

Periodo di riferimento: 1918 – 1918

C. Daghero, Lettera Circolare del 24 dicembre 1918, Dattiloscritto

Pietro Ricaldone – Augurio natalizio – Notizie buone e dolorose – Il Giubileo d’oro Sacerdotale dell’Em.mo Cardinal Protettore – Il Centenario del primo libro di San Giovanni Bosco – Strenna per l’anno 1945.



Si avvicinano le Feste Natalizie e Don Ricaldone desidera giunga la sua parola di paterno affetto, di augurio, di benedizione. Gli preme invitare a innalzare lo sguardo al Cielo, perchè da esso scende tra armonie di pace, quel Gesù che a tutti porta amore e salvezza.

Berruti, D. Tirone e D. Candela stanno bene e gl’ispettori D. Manione, D. Festini e D. Berta hanno quasi tutte le loro opere in piena efficienza: consolantissimo è il numero degli allievi. Altrettanto dicasi degli Istituti delle Figlie di Maria Ausiliatrice. Ci sono inoltre buone notizie riguardanti le Opere della Palestina e dell’Egitto, quelle di Mons. Lucato, di Mons. Mathias, Mons. Ferrando e Mons. Pasotti. I missionari dell’India son tornati quasi tutti alle loro missioni e case. Anche D. Braga fece pervenire in questi giorni buone notizie delle opere e dei confratelli della Cina, fatta eccezione di Mons. Canazei e dei suoi missionari che si trovano in territori incomunicati. Sappiamo pure che Mons. Cimatti e i confratelli del Giappone e dell’Australia stanno bene e possono continuare i loro lavori apostolici. La case delle Americhe e dell’Africa procedono regolarmente e si sviluppano. Purtroppo alle notizie buone fanno seguito e contrasto quelle dolorose. Alla perdita del carissimo D. Caviglia dobbiamo aggiungere quelle di D. Pagella e di D. Grosso di s. m.

Caviglia e più ancora D. Grosso, ebbero la sorte di conoscere da vicino e per molti anni il santo Fondatore. Don Grosso, per professione religiosa, era il decano di tutti i Salesiani: egli era entrato nel caro Oratorio nel 1868. Fu pure comunicata la morte di alcuni tra i nostri più insigni missionari: D. Cesare Albisetti, che per tanti anni si prodigò tra i Bororos e Coroados nel Matto Grosso e D. Giuseppe Brentana che da ben 54 anni lavorava con zelo nella Patagonia. Inoltre, e in condizioni ben più dolorose, cadeva nella Cina D. Giovanni Matkowics, vittima dei pirati a Yan Fa nel Toung Tong. E si teme che, purtroppo, in questi anni, altre gravi perdite siansi verificate nelle file dei missionari!

Le condizioni presenti non hanno permesso di celebrare con solennità il Giubileo d’Oro Sacerdotale del Cardinal Protettore, l’Em.mo Cardinal Carlo Salotti.

In quest’anno ricorre il centenario del primo libro edito dal Santo Fondatore. Don Bosco volle conservare l’anonimo, pubblicandolo sotto questo titolo: Cenni storici sulla vita di Luigi Comollo morto nel seminario di Chieri, ammirato da tutti per le sue singolari virtù, scritti da un suo collega. In quello stesso anno pubblicò un altro librettino intitolato: Corona dei sette dolori di Maria con sette brevi considerazioni sopra i medesimi, esposti in forma della Via Crucis. Dei due libretti si fecero parecchie edizioni.

La Strenna per il 1945 è intonata alle circostanze in cui si vive: Massima prudenza nelle parole e nelle opere.

INDICE:

  • Augurio natalizio
  • Notizie buone e dolorose
  • Il Giubileo d’oro Sacerdotale dell’Em.mo Cardinal Protettore
  • Il Centenario del primo libro di San Giovanni Bosco
  • Strenna per l’anno 1945.

Periodo di riferimento: 1944 – 1945

Ricaldone, Augurio natalizio – Notizie buone e dolorose – Il Giubileo d’oro Sacerdotale dell’Em.mo Cardinal Protettore – Il Centenario del primo libro di San Giovanni Bosco – Strenna per l’anno 1945, in «Atti del Capitolo Superiore» 24 (1944) 126, 351-356.

Caterina Daghero – Lettera Circolare del 24 gennaio 1918



“Direttrici dell’uno e dell’ altro Continente che’, pure a nome delle loro Consorelle, durante l’anno testé trascorso e in occasione delle Feste Natalizie e Capo d ‘ Anno, inviarono l ’obolo della loro filiale affezione per i bisogni dell’istituto, segnalando particolarmente i nostri poveri orfanelli, ohe la continuatone dell’immane flabello tende, disgraziatamente, ad accresce re di minerò, E qui rivolse una parola di speciale gratitudine a quelle Direttrici che seppero valersi delle buone disposizioni delle loro Allieve ed ex Allieve nel – esercizio della carità cristiana, facendo loro conoscere l’opera dell’ Istituto a prò di questi nostri piccoli bisognosi ed intere?» e «indole in favore di essi, A queste nostre Care Amiche per estendere l’ espressione della più viva riconoscenza e l ’assicurazione delle preghiere dei loro beneficati.”

Periodo di riferimento: 1918 – 1918

C. Daghero, Lettera Circolare del 24 gennaio 1918, Dattiloscritto

Grazia Loparco – L’attività educativa delle Figlie di Maria Ausiliatrice in Italia attraverso le ispezioni governative (1884-1902)



Il crescente interesse per la storia delle istituzioni educative ha incentivato la pubblicazione di fonti e studi. Accanto ai documenti normativi, burocratici e informali serbati dagli Istituti religiosi, vanno segnalate delle fonti inedite, sicuramente non viziate da intenti apologetici, e cioè le relazioni delle visite ispettive conservate nel fondo del Ministero della Pubblica istruzione (MPI) dell’Archivio centrale dello Stato a Roma (ACS).  Dal 1875 le ispettrici governative ebbero l’incarico di visitare gli educatori femminili e riferire sull’andamento dei convitti e sulla qualità dell’istruzione impartita.

Continue reading “Grazia Loparco – L’attività educativa delle Figlie di Maria Ausiliatrice in Italia attraverso le ispezioni governative (1884-1902)”

Pietro Ricaldone – Ringraziamenti e auguri – Feste Centenarie: Funzioni in Basilica; Libreria della Dottrina Cristiana, Orfanotrofi per giovanetti poveri e abbandonati; Commemorazione nella chiesa di S. Francesco d’Assisi – Raccomandazioni per le difficoltà dell’ora presente



Questo numero degli Atti del Capitolo porta la data del 24 Dicembre, ma, per circostanze speciali, fu scritto e spedito verso la metà di Gennaio. Le feste centenarie si svolsero in un’atmosfera di pietà e raccoglimento. L’amatissimo Arcivescovo, Card. Maurilio Fossati, volle celebrare la Messa Pontificale e confortarci con paterne manifestazioni di particolare bontà. Infine, a perpetuare il giorno faustissimo dell’8 Dicembre 1841, in cui ebbe origine la Società, con la prima lezione di catechismo impartita dal nostro Padre all’orfanello Bartolomeo Garelli: 1) di fondare presso la casa natia, sul Colle S. Giovanni Bosco, la Libreria della Dottrina Cristiana; 2) di industriarci, con ogni sforzo, per far sorgere in tutte le Ispettorie della nostra Società un nuovo Orfanotrofi o per accogliere giovanetti poveri e abbandonati. Continue reading “Pietro Ricaldone – Ringraziamenti e auguri – Feste Centenarie: Funzioni in Basilica; Libreria della Dottrina Cristiana, Orfanotrofi per giovanetti poveri e abbandonati; Commemorazione nella chiesa di S. Francesco d’Assisi – Raccomandazioni per le difficoltà dell’ora presente”

Pietro Ricaldone – Notizie varie: Istituto Edoardo Agnelli, visita del Card. La Puma – Collaudo del nuovo organo – Visita al S. Padre – Festa di M.A. – Ricordi per gli Esercizi



Il 19 aprile giungeva da Roma al caro Oratorio l’Em.mo Card. Vincenzo La Puma, nostro Protettore, ricevuto con affettuoso entusiasmo dalle Comunità e dai giovani plaudenti. Alle 17 dello stesso giorno, l’Em.mo Card. Maurilio Fossati, Arcivescovo di Torino, benediceva, in un’atmosfera di suggestivo raccoglimento, la bella chiesa dell’Oratorio annesso all’erigendo Istituto Internazionale Edoardo Agnelli. Il 23 aprile l’Em.mo Cardinale Protettore presiedeva la prima audizione di collaudo del nuovo grandioso organo della Basilica di Maria Ausiliatrice: alla seconda audizione potè intervenire anche l’Em.mo Card. M. Fossati: l’uditorio fu numeroso ed eletto. Continue reading “Pietro Ricaldone – Notizie varie: Istituto Edoardo Agnelli, visita del Card. La Puma – Collaudo del nuovo organo – Visita al S. Padre – Festa di M.A. – Ricordi per gli Esercizi”

Pietro Ricaldone – Celebrazione delle Feste Centenarie – Avvisi circa l’ora presente. Lettera degli studenti di Hong-Kong – Continuazione della Crociata Catechistica – Fedeltà a Don Bosco



L’8 dicembre, che doveva segnare l’inizio delle Feste Centenarie, è trascorso nel raccoglimento e nella preghiera. Frattanto, nei modi e con le possibilità che saranno concesse, bisogna continuare a svolgere con zelo tenace la Crociata Catechistica. Essa infatti non dev’essere un lampo di fugace operosità, ma bensì un lavoro metodico, costante, sempre aggiornantesi, per raggiungere in questo campo, tale praticità e competenza da poter meritare l’ambito titolo di catechisti modello. Continue reading “Pietro Ricaldone – Celebrazione delle Feste Centenarie – Avvisi circa l’ora presente. Lettera degli studenti di Hong-Kong – Continuazione della Crociata Catechistica – Fedeltà a Don Bosco”

Caterina Daghero – Lettera Circolare del 24 novembre 1916



L’ autrice scrive in vista della festa dell’Immacolata concezione, una lettera diretta alle proprie consorelle, le quali, in preparazione di tale festa, vengono indirizzate a mantenere un esemplare comportamento, e netto distacco dalle sempre più licenziose mode emergenti. Vengono così esortate ad ammonire e scoraggiare, qualsiasi comportamento o tendenza ad aderire a tale moda, da parte delle ragazze che frequentano i locali salesiani, in particolar modo l’oratorio. Seguono apporti delle consorelle, sulla questione sopracitata e sull’organizzazione.

Periodo di riferimento: 1916 – 1916

C. Daghero, Lettera del 24 novembre 1916, Dattiloscritto

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑