Pietro Ricaldone – Considerazioni sul primo Centenario della Casa-Madre – Avvertenze – Strenna per l’anno 1946

Nell’anno centenario della fondazione del primo Oratorio è bene mettere nella miglior luce il grande dono che la Vergine Immacolata fece alla gioventù guidando il suo fedele servo Don Bosco a questa terra benedetta, destinata ad essere centro e foco d’irradiazione delle Opere salesiane a salvezza delle anime.

Don Bosco portò a casa Pinardi il suo spirito: spirito multiforme e composto di preziosissimi
elementi, dei quali si invita a considerarne per ora due: la sua luce di purezza e la sua eroica  povertà. Continue reading “Pietro Ricaldone – Considerazioni sul primo Centenario della Casa-Madre – Avvertenze – Strenna per l’anno 1946”

Pietro Ricaldone – Auguri – Notizie varie – Comprensione ed espiazione nell’ora presente – Misure di prudenza – Pietà fervente – Espiazioni corporali – Disposizioni sul cinema, sulla radio, sulle vacanze e andate in famiglia – Cura dei giovani chierici e coadiutori: biennio di perfezionamento: raccomandazioni ai coadiutori – Istruzione e formazione catechistica – Strenna pel 1943 – Fedeltà alla promessa fatta in occasione del Centenario.

Don Ricaldone comunica alcune notizie di famiglia: gli Esercizi Spirituali si fecero dappertutto in modo edificante. Appariva chiaro che ognuno era profondamente compreso della gravità dell’ora presente e sentiva il bisogno di rafforzare il sentimento della propria responsabilità,  rinnovando fermi propositi di volere ad ogni costo mantenersi fedele nell’osservanza e degno in tutto di San Giovanni Bosco.

La prova, pur già tanto tragica, non accenna a finire. E’ dovere di tutti far sì che sia sempre meglio compresa da tutti la urgente necessità dell’espiazione, destinata a placare l’ira divina giustamente irritata per tanti e tanti peccati. È con vero strazio che le anime buone vedono l’incomprensione di troppi cristiani che, mentre i valorosi soldati soffrono e s’immolano, essi quasi dimentichino di tanti eroici sacrifici, si lasciano trascinare da una sete, incosciente, di divertimenti, di piaceri colpevoli, di mondanità sconvenienti, di mode invereconde.

Si tenga conto delle tassative disposizioni emanate dalle Autorità competenti e si abbia il  massimo riguardo per gl’incaricati della Censura, cercando di rendere meno pesante il loro
non lieve lavoro. Si eviti la corrispondenza non assolutamente necessaria: le lettere, o meglio le poche cartoline, siano brevi, schematiche, chiare, si tralascino notizie ingombranti o che  riguardino l’intimità della famiglia.

Dopo la prudenza che deve condire ogni nostra azione, Don Ricaldone raccomanda la pietà.

Non basta però: all’espiazione della pietà urge aggiungere, nelle presenti tragiche circostanze, le espiazioni corporali.

Dopo le considerazioni fatte parrebbe superfluo aggiungere che mal si addice ai giorni di  penitenza e di espiazione la sete di passatempi e divertimenti.

Ecco le disposizioni date:

  1. La radio sia assolutamente sotto il controllo del Direttore, il quale sarà il primo a dare il buon esempio, evitando di servirsene se non quando all’audizione collettiva sia legato qualche grande avvenimento della Chiesa o della Patria. Guai se il cattivo esempio venisse dall’alto!
  2. Non sono assolutamente permessi gli apparecchi personali nè apparecchi in camera.
  3. Si tolga la radio dai refettori.
  4. Per l’audizione del comunicato, se prescritta, si scelga, fra le varie trasmissioni  quotidiane, quella che possa più facilmente essere udita in cortile o nella scuola.

Si è creduto pure necessario rivolgere una calda esortazione perchè i Direttori, i Catechisti, tutti i Sacerdoti abbiano le cure più sollecite verso i chierici del triennio.

Bisogna fare in modo che si adottino e seguano con frutto gli opuscoletti Un aiuto al Catechista.

E infine la strenna: “Apriamo il cuore alla Speranza: Iddio è nostro Padre. Ci è Madre Maria Ausiliatrice. Dal Cielo veglia su di noi, Padre, Maestro, Guida, S. Giovanni Bosco”.

INDICE:

  • Auguri
  • Notizie varie
  • Comprensione ed espiazione nell’ora presente
  • Misure di prudenza
  • Pietà fervente
  • Espiazioni corporali
  • Disposizioni sul cinema, sulla radio, sulle vacanze e andate in famiglia
  • Cura dei giovani chierici e coadiutori: biennio di perfezionamento: raccomandazioni ai coadiutori
  • Istruzione e formazione catechistica
  • Strenna pel 1943
  • Fedeltà alla promessa fatta in occasione del Centenario.

Periodo di riferimento: 1942 – 1943

P. Ricaldone, Auguri – Notizie varie – Comprensione ed espiazione nell’ora presente – Misure di prudenza – Pietà fervente – Espiazioni corporali – Disposizioni sul cinema, sulla radio, sulle vacanze e andate in famiglia – Cura dei giovani chierici e coadiutori: biennio di perfezionamento: raccomandazioni ai coadiutori – Istruzione e formazione catechistica – Strenna pel 1943 – Fedeltà alla promessa fatta in occasione del Centenario, in «Atti del Capitolo Superiore» 22 (1942) 112, 179-196.

Istituzione di riferimento:
Direzione Generale SDB
Direzione Generale SDB

Pietro Ricaldone – Le feste per l’ingrandimento della Basilica – Il Capitolo Generale XV (suo svolgimento, sue elezioni, esposizione del 1941) – L’insegnamento catechistico e il Santo Padre, il convegno catechistico del 1941, bibliotechina, sussidi catechistici – La beatificazione di M. Maria Mazzarello – La Strenna pel 1939

L’ampliamento della Basilica di Maria Ausiliatrice è riuscito, al dire di tutti, non solo artistico e imponente, ma anche e soprattutto devoto. I due altari di Maria Ausiliatrice e di San Giovanni
Bosco sono veramente monumentali. 
Le feste, decorate dalla porpora di Eminentissimi Principi della Chiesa e da numerosi Vescovi, furono una consolante manifestazione di fede e di pietà cristiana specialmente pel numero
stragrande di fedeli che si accostarono in massa ai Santi Sacramenti. Particolarmente cara e graditissima la presenza dell’Em.mo Card. Hlond e di molti Vescovi. Continue reading “Pietro Ricaldone – Le feste per l’ingrandimento della Basilica – Il Capitolo Generale XV (suo svolgimento, sue elezioni, esposizione del 1941) – L’insegnamento catechistico e il Santo Padre, il convegno catechistico del 1941, bibliotechina, sussidi catechistici – La beatificazione di M. Maria Mazzarello – La Strenna pel 1939”

Pietro Ricaldone – Il Rettor Maggiore parla degli avvenimenti della Spagna, della visita straordinaria alle Case e dell’ampliamento della Basilica di Maria Ausiliatrice – Raccomanda la cooperazione efficace, gli Oratori festivi, le Cronache delle Case e le Letture Cattoliche – Presenta la Strenna per il 1937

Da tre mesi si vive una vita di vera agonia pensando alle tremende condizioni in cui si trovano i Confratelli e le Opere di Spagna. Da tutte parti si chiedono notizie, si fanno offerte di preghiere,
di ospitalità, di cooperazione generosa. Tutti poi vorrebbero essere a giorno delle vittime e delle distruzioni compiute. 

Motivo di conforto dev’essere per tutti il felice compimento della Visita Straordinaria alle case dell’America del Sud, coronata con due grandi riunioni, precedute dagli Esercizi Spirituali, alle quali intervennero duecento venti tra Ispettori e Direttori, a Bernal e a Champinhas. I frutti furono copiosi, come risulta dalle lettere di coloro che vi presero parte; queste furono vero
balsamo sulle recenti e ancor sanguinanti ferite. Continue reading “Pietro Ricaldone – Il Rettor Maggiore parla degli avvenimenti della Spagna, della visita straordinaria alle Case e dell’ampliamento della Basilica di Maria Ausiliatrice – Raccomanda la cooperazione efficace, gli Oratori festivi, le Cronache delle Case e le Letture Cattoliche – Presenta la Strenna per il 1937”

Pietro Ricaldone – L’omaggio della Famiglia Salesiana al S. Padre per il suo Ottantesimo – La lettura del Decreto sulla eroicità delle virtù della Ven. M. Mazzarello – La Consacrazione del Tempio di Maria Ausiliatrice in Roma – Le strenne – La cooperazione per l’erezione dell’Altare a Don Bosco e l’ingrandimento della Basilica – Gli studentati filosofici – I bagni – Le passeggiate

Il giorno 2 maggio Don Ricaldone ebbe la sorte di essere ricevuto in udienza dal S. Padre. Voleva presentargli i voti e le preghiere della Famiglia Salesiana pel suo ottantesimo, dargli notizie della Società e chiedergli consigli ravvalorati dalla sua benedizione. Il S. Padre lo accolse e lo intrattenne paternamente: si compiacque degli auguri e delle notizie e insistette, come già in altre circostanze, sulla diligente formazione del personale. Rimase profondamente impressionato da queste sue parole: « È preferibile non avere sacerdoti nè religiosi, se essi non sono degni della loro missione. Urge ripetere a tutti che la più grande carità che si possa usare alla povera Santa Madre Chiesa è il rigore nell’ammettere alle ordinazioni e alla professione religiosa ». Continue reading “Pietro Ricaldone – L’omaggio della Famiglia Salesiana al S. Padre per il suo Ottantesimo – La lettura del Decreto sulla eroicità delle virtù della Ven. M. Mazzarello – La Consacrazione del Tempio di Maria Ausiliatrice in Roma – Le strenne – La cooperazione per l’erezione dell’Altare a Don Bosco e l’ingrandimento della Basilica – Gli studentati filosofici – I bagni – Le passeggiate”

Pietro Ricaldone – Strenna del 1935: Fedeltà a Don Bosco Santo

“Il 24 maggio del 1934, dopo aver assistito ai trionfi della Canonizzazione del nostro Santo Fondatore, invitandovi, coll’animo ancor ripieno delle più soavi emozioni, a innalzare con me l’inno del ringraziamento a Dio per le cose veramente mirabili di cui ci volle, in quei giorni d’imperituro ricordo, fortunati spettatori e strumenti, io vi diceva: « Non potremo giammai
ringraziare quanto si merita il Signore del bene che ci ha fatto glorificando in modo così eccelso il nostro Padre ». E soggiungeva: « Il fulgore della sua gloria si riverbera su tutta l’estensione
della sua opera, richiamando sopra di essa l’attenzione mondiale e richiamando ai Figli, alle Figlie e ai Cooperatori di Lui un a visione sempre più chiara della loro missione nella Chiesa e nella civile società » “.

La Strenna sulla Fedeltà a Don Bosco Santo tocca molteplici argomenti:

  • La santità del Padre e la Strenna
  • La fedeltà importa un Atto di Fede
  • La fedeltà è fiducia
  • Fedeltà è solenne promessa
  • Fedeltà nell’osservanza delle regole
  • Compendio dei migliori elogi
  • Il mezzo più facile per imitare Don Bosco
  • Origine e sviluppo delle regole
  • Primo abbozzo
  • Il lungo e doloroso calvario per ottenere l’approvazione
  • Trionfo finale
  • Conoscerle
  • Praticarle
  • Facilità e felicità dell’osservanza
  • Calorosa raccomandazione
  • Regolamenti – Che cosa sono?
  • Cenno storico
  • Sistemazione definitiva
  • Tradizioni – Che cosa sono
  • Tradizioni salesiane

Continue reading “Pietro Ricaldone – Strenna del 1935: Fedeltà a Don Bosco Santo”

Pietro Ricaldone – Notizie di famiglia – Per l’istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice – Il Centenario del 1941 – Strenna per il 1936

In data 6 settembre u. s., S. E. Mons. Pasquale Diaz, Arcivescovo di Messico, comunicava che il S. Padre Pio XI, annuendo benignamente alla supplica dello stesso Ecc.mo Arcivescovo, degli Arcivescovi e Vescovi tutti del Messico, erosi degnato di proclamare speciale Protettore dell’infanzia e della gioventù messicana S. Giovanni Bosco, Confessore, « il Quale durante la sua vita mortale circondò i giovani ed i fanciulli di tanti e così grandi benefici e di esimia carità ed ora non cessa dal Cielo di favorirli e sostenerli colla sua potentissima intercessione » (S. E. C., fol. N° M 46/935, die 26 Junii 1935). Questa graditissima comunicazione deve stimolare a raddoppiare le suppliche al Cielo in favore del Messico. In ogni Casa si scelga una domenica, nella quale tutte le Comunioni, tutte le preghiere e le visite speciali a Gesù Sacramentato sieno dirette ad ottenere che quanto prima la pace religiosa allieti quella nobile Nazione. Continue reading “Pietro Ricaldone – Notizie di famiglia – Per l’istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice – Il Centenario del 1941 – Strenna per il 1936”

Pietro Ricaldone – Strenna del 1934: Santità è Purezza – A ricordo della canonizzazione di S. Giovanni Bosco, nostro Fondatore e Padre

La Strenna a ricordo dell’Anno Santo tocca molteplici argomenti:

  • L’Immacolata
  • Soavi ricordi
  • Messaggio di Purezza
  • Natura della castità
  • Castità di Don Bosco e prerogativa salesiana
  • Il segreto della grandezza di Don Bosco
  • Come parlava della castità
  • Anche nei sogni o visioni
  • Il cinquantenario di un sogno
  • I giovani di Don Bosco, angeli di purezza e santità

Continue reading “Pietro Ricaldone – Strenna del 1934: Santità è Purezza – A ricordo della canonizzazione di S. Giovanni Bosco, nostro Fondatore e Padre”

Pietro Ricaldone – Strenna 1935: Santità e Purezza

Con questo numero degli Atti del Capitolo tutti riceveranno il Commento alla Strenna: Santità e Purezza. Trattandosi della Strenna dell’anno della Canonizzazione del Santo Fondatore don Ricaldone credette conveniente svolgerla con maggiore ampiezza, affinchè risultasse come un ricordo di quella data memoranda.
Gl’Ispettori facciano in modo che tutti i Confratelli ed i Novizi ne abbiano una copia e che sia letto in tutte le Case come Lettura Spirituale. Esortino poi i Direttori a spiegarne, in apposite conferenze, i punti principali, e soprattutto a far sì che sieno fedelmente e da tutti osservate le norme e prescrizioni date. Continue reading “Pietro Ricaldone – Strenna 1935: Santità e Purezza”

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑