Pietro Braido – “Prevenire” ieri e oggi con don Bosco. Il significato storico e le potenzialità permanenti del messaggio

L‘articolo è estratto dalla pubblicazione degli atti del Convegno internazionale e interculturale promosso dalla Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione “Auxilium” (1997).

L’esperienza “preventiva” di don Bosco nacque da preoccupazioni morali e religiose di un prete, sollecito della salvezza eterna e temporale di giovani e adulti. Essa si è acuita a Torino già nei primi anni ’40 dinanzi all’“emarginazione” di giovani in difficoltà o a rischio di differenti categorie: carcerati o ex carcerati, “corrigendi” o ex-corrigendi, immigrati stagionali o stabili, ragazzi e ragazze “pericolanti” a rischio o già “sulla strada”, “pericolati/e” (di queste ragazze aveva avuto conoscenza diretta al Rifugio della Barolo), analfabeti o esposti al proselitismo valdese, garzoni e artigiani potenziali vittime di società operaie e mutue di tendenza laica, studenti in pericolo di finire in scuole di ispirazione laicistica o massonica.

Indice dell’articolo:

  • Le radici storiche di un “nuovo sistema preventivo”
  • Immagini variegate dalla “condizione giovanile” ieri e oggi
  • Il “prevenire” nei molteplici “interventi” per la “salvezza”
  • Il “significato” della vita: la risposta a “due inganni”
  • Dalla famiglia alla multiculturalità
  • La transizionalità del “prevenire” giovane
  • I luoghi di incontro
  • Gli operatori-operatrici
  • Il metodo
  • Orientamenti operativi

Periodo di riferimento: 1815 – 1998

Pietro Braido, “Prevenire” ieri e oggi con don Bosco. Il significato storico e le potenzialità permanenti del messaggio, in Piera Cavaglià – Hiang-Chu Ausilia Chang – Marcella Farina – Enrica Rossana (eds.), Donna e umanizzazione della cultura alle soglie del terzo millennio. La via dell’educazione, Roma, LAS 1998, 273-325.

Reference institutions:
Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione “Auxilium”

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑