Piera Ruffinatto – Prevenire è educare a scegliere. L’apporto del sistema preventivo nell’accompagnamento dei giovani al discernimento e alle scelte

Nella cura educativa di questa ferialità è racchiuso il segreto dell’efficacia del metodo  preventivo nella formazione dei giovani perché il dialogo personale con gli adulti, l’esperienza di gruppo, il contatto con la vita e la missione della comunità facilitano il confronto tra le persone e il discernimento delle situazioni individuali e comunitarie.

INDICE:

1. Considerazioni introduttive
  1.1. In ascolto dell’esperienza salesiana
  1.2. Sistema preventivo e educazione alle scelte
2. La missione della vita: Servite Domino in laetitia
  2.1. La giovinezza è il tempo delle scelte
  2.2. La chiamata alla gioia nel servizio del Signore
  2.3. Vivere la gioia nel quotidiano attraverso il discernimento delle scelte
  2.4. Dal Servite Domino al Da mihi animas
3. Da Valdocco al mondo: i giovani, chiamati ad essere oggi cittadini attivi del villaggio globale
  3.1. Accompagnare a vivere la fede come santità gioiosa e feriale
  3.2. Risvegliare energie e proporre traguardi
  3.3. Scegliere insieme uno stile di vita cristiana gioiosa, responsabile e solidale
  3.4. Fare alleanza tra le generazioni recuperando la relazione educativa
     3.4.1. Stare dalla parte dei giovani, amandoli perché giovani
    3.4.2. Stare dalla parte dei giovani diventando per loro modelli affidabili

Periodo di riferimento: 2018

P. Ruffinatto, Prevenire è educare a scegliere. L’apporto del sistema preventivo nell’accompagnamento dei giovani al discernimento e alle scelte, in Atti del Congresso Internazionale, Roma 20-23 settembre 2018, LAS, Roma 2019, 322-346. 

Istituzione di riferimento:
Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione “Auxilium”
Pontificia Facoltà di Scienze dell'Educazione

Università Pontificia Salesiana
Università Pontificia Salesiana

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑