Giovanni Bosco – Letture Cattoliche. Conversione di una valdese. Fatto contemporaneo

A chi domanda se quanto si legge in questo libretto sia un fatto od una novella, io rispondo che è un fatto veramente storico, raccontato da persone, la cui autorità, nè a me che scrivo, nè a te, o lettore, che leggi, lascia alcun dubbio sulla verità delle cose riferite; ho solamente dovuto travisare alcune circostanze, le quali, per ora, non è conveniente che siano manifestate.

Quello però che ivi si dice intorno ai riti, alla dottrina e disciplina dei Valdesi, è tutto conforme ai loro catechismi e alle loro liturgie, a cui nello scrivere mi sono letteralmente attenuto. La grazia del Signore che illuminò questa fortunata giovane a venire alla cognizione della verità, illumini ed incoraggisca tutti quelli di sua setta a seguire sì generoso esempio; serva pure di conforto ai Cattolici a mantenersi fedeli e costanti nella Santa loro Religione.

Indice: 

  • Urgente notificanza di Monsignor Vescovo di Biella a’ suoi diocesani
    • Ai nostri lettori
    • Notificanza di Monsignor Vescovo di Biella
  • Conversione di una valdese
    • Al lettore
    • La ricreazione
    • Il buon Curato
    • La notte inquieta
    • Una visita al Ministro
    • Giuseppa dal Ministro
    • Il magnetismo
    • La prigione
    • Il segreto svelato
    • La fuga
    • L’abiura
    • Il Battesimo
    • Un fatto
    • Conclusione

Periodo di riferimento: 1850 – 1853

G. Bosco, Letture Cattoliche. Conversione di una valdese. Fatto contemporaneo, Torino, Tipografia Paolo De Agostini, 1854.

Disponibile anche in: Opere edite, Roma, LAS, 1976, vol. V, pp. 249-366.

Istituzione di riferimento:
Centro Studi Don Bosco
Centro Studi Don Bosco

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑