Pascual Chavez Villanueva – “Successore di Don Bosco: figlio, discepolo, apostolo” Figura umana e spirituale del beato Michele Rua. Nel centesimo anniversario della sua morte

Indice:

  • Don Rua “Il fedelissimo di Don Bosco”. Le sei parole misteriose che ritornano.
    • Due affari urgenti: uno per Don Bosco e l’altro per Michele.
    • Una lettera profetica sul tavolino.
    • Essere Don Bosco a Mirabello Monferrato.
    • “Farsi Don Bosco qui, all’Oratorio”.

  • Don Rua “la Regola vivente”. Tutto il lavoro è finito. Finisce anche don Rua?
    • Don Bosco gli comunica la sua mente e il suo cuore.
    • Diventare Don Bosco giorno dopo giorno.
    • Le ‘Regole’ approvate diventano la strada della santità.
    • “Don Rua studiava me e io studiavo don Rua”.
    • La mano di Don Bosco in quella di don Rua.
  • Don Rua: la fedeltà alla vita consacrata “per tutta la vita”. Fedeltà feconda a Don Bosco.
    • Gesù: cibo nell’Eucaristia e amore misericordioso nel suo Cuore.
    • “Tutto ciò che abbiamo, lo dobbiamo a Maria Santissima Ausiliatrice”.
    • Obbedienza.
    • Povertà.
    • Castità.
  • Don Rua: “l’evangelizzatore dei giovani”. Nuovi campi di lavoro pastorale.
    • Tra gli operari e i figli degli operai.
    • Tra i minatori in Svizzera.
    • Emigrante tra gli emigranti.
    • Rischiare tutto il rischiabile come Don Bosco.
    • “Quella semplicità con cui cercava di accompagnare le sue opere”.
  • Conclusione. Preghiera per impetrare la canonizzazione del Beato Michele Rua.

Periodo di riferimento: 2009

P. Chavez, “successore di Don Bosco: figlio, discepolo, apostolo” Figura umana e spirituale del beato Michele Rua. Nel centesimo anniversario della sua morte, in «Atti del Consiglio Generale» 90 (2009) 405, 3-48.

Istituzione di riferimento:
Direzione Generale SDB
Direzione Generale SDB

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑