Mario Fissore – Il ruolo di don Giulio Barberis, nell’organizzazione del primo noviziato salesiano

L’esperienza di don Giulio Barberis, primo maestro dei novizi della Congregazione salesiana, risulta paradigmatica perché maturata sotto la guida diretta di don Bosco.

A partire da documentazione inedita, l ’autore documenta alcuni passaggi del cammino vocazionale e spirituale di Barberis e il suo attaccamento incondizionato al Fondatore e alla Congregazione, che può spiegare il motivo della fiducia riposta in lui da parte di don Bosco.

Poi si sofferma con abbondanza di particolari sui primi cinque anni di esperienza del giovane maestro dei novizi (1874-1879), e documenta l’organizzazione da lui data al noviziato di Valdocco; la progressiva acquisizione di un metodo nella relazione formativa con i novizi; la frequenza, le modalità e i contenuti delle sue “conferenze”.

 

Indice:

  1. La formazione di don Barberis
  2. L’apprendistato di don Giulio Barberis come maestro dei novizi

Conclusione

Periodo di riferimento: 1874 – 1879

M. Fissore, Il ruolo di don Giulio Barberis, nell’organizzazione del primo noviziato salesiano, in «Ricerche Storiche Salesiane» 34 (2015) 65, 155-222.

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑