María Esther Posada – “Animare e accompagnare nello spirito del sistema preventivo. Direzione, accompagnamento e colloquio personale nella spiritualità delle FMA” in “Quaderni di spiritualità salesiana. Nuova serie-2”

Il tema ci rimanda al passato, all’insegnamento e alla prassi dei fondatori, ma anche al futuro, in quanto l’istituto si è ormai impegnato in un nuovo progetto formativo che coinvolgerà ogni FMA. Interpella però il nostro presente, come presa di coscienza morale e di impegno spirituale, come responsabilità storica.

Continue reading “María Esther Posada – “Animare e accompagnare nello spirito del sistema preventivo. Direzione, accompagnamento e colloquio personale nella spiritualità delle FMA” in “Quaderni di spiritualità salesiana. Nuova serie-2””

Pietro Schinetti – Preistoria e Prostoria dell’I.S. “Volontarie Don Bosco”

Verso la fin e di ottobre del lontano 1931, don Rinaldi, provenendo dal noviziato salesiano di Este, dove aveva presieduto alla vestizione clericale di quei novizi salesiani del Veneto, giungeva a Chiari, all’istituto e noviziato di “San Bernardino”, per una analoga cerimonia con i novizi lombardo-emiliani.
Lo vedo ancora, come se fosse adesso, comparire sulla porticina laterale
della chiesa, a noi schierati per classe nel bel chiostro francescano del ’500, sorridente, circondato da tutti i Superiori convenuti per l’occasione e rispondere al nostro frenetico battimani con brevi parole benedicenti.

Continue reading “Pietro Schinetti – Preistoria e Prostoria dell’I.S. “Volontarie Don Bosco””

Carlo Nanni – Don Bosco, i salesiani, l’Italia in 150 anni di storia

  • L’ oratorio di Don Bosco 
  • Gli oratori salesiani fra fedeltà e innovazione
  • Le scuole di arti e mestieri: l’origine della Formazione professionale
    • Il contesto culturale dell’opera di Don Bosco tra i giovani apprendisti
    • Prime esperienze a Valdocco: “ragazzi poveri e pericolanti” da avviare a ” qualche arte o mestiere”
    • Dai laboratori artigiani al progetto di “vere e proprie scuole professionali”
  • La scuola e i collegi
    • Le scuole elementari
    • Internati con ginnasi e licei
    • Idee di Don Bosco sulla scuola
    • Alcune proposte della scuola salesiana
  • Don Bosco e la parola stampata
    • Don Bosco e il mondo della comunicazione nell’arco della sua vita
    • L’Oratorio: l’ambiente della comunicazione di Don Bosco e successivamente della comunicazione salesiana
    • Le “Letture Cattoliche” di Don Bosco
    • Don Bosco e i libri di storia
    • Don bosco scrittore agiografico e di religiosità popolare
    • Don bosco fonda il “Bollettino Salesiano”
    • Le tipografie e librerie di Don Bosco
  • Don Bosco, la musica e il teatro
    • La musica
    • Il teatro
  • Don Bosco, i beni culturali ed artistici
    • Maria Ausiliatrice
    • San Giovanni Evangelista
    • Sacro Cuore
      • Tibi dabo claves regni Coelorum”
      • Sant’Antonio Abate
      • Statua di Pio IX
  • Don Bosco e la politica
    • Personaggio scomodo per la storiografia
    • Il suo tempo e la modernità
    • Mens e azione politica
    • Nomina dei vescovi e Exequator
    • La codificazione mancata
    • Un’ intelligente duttilità
  • Il Sistema Preventivo
    • Don Bosco educatore
    • Il Sistema Preventivo
    • Nella fedeltà al Sistema Preventivo
  • La produzione culturale: la SEI
  • L’ Università Pontificia Salesiana
    • La governance generale dell’Università
    • Struttura degli studi presso l’UPS
    • La Facoltà di Teologia (FT)
    • La Facoltà di Scienze dell’educazione (FSE)
    • La Facoltà di Filosofia (FF)
    • La Facoltà di Diritto Canonico (FDC)
    • La Facoltà di Lettere cristiane e classiche (FLCC)
    • La Facoltà di Scienze della Comunicazione Sociale (FSC)
    • Il Dipartimento di Pastorale giovanile e catechetica
  • La scelta degli ultimi
    • Don Bosco e i ragazzi di Porta Palazzo a Torino
    • Ma sai fischiare?
    • Con i ragazzi della Generala a Stupinigi
    • Le frontiere dei salesiani oggi
  • L’attenzione per i “cari italiani” all’estero
    • Anni della grande emigrazione”
    • Tempo di guerra e del primo dopoguerra (1915-1922)
    • Ventennio fascista ( 1922-1940)
    • Seconda metà del secolo XX
    • In sentesi
  • Le Missioni Salesiane: le prime spedizioni
    • L’ideale missionario di Don Bosco
    • Preparativi
    • Le prime spedizioni missionarie ( 1875-1887)
    • In Argentina (1875) e nell’ Uruguay (1876)
    • La Patagonia (1879)
    • La Terra del fuoco (1886)
    • Brasile (1883), Cile ( 1887), Ecuador (1888)
    • Sogni missionari

 

 

 

Periodo di riferimento: 1879 – 1991

C.Nanni, Don Bosco, i Salesiani, l’Italia in 150 anni di storia,in « Cemm »2010.

Istituzione di riferimento:
Centro Studi Don Bosco
Centro Studi Don Bosco

Luigi Càstano – Un grande cuore

Nel gennaio del 1856, dall’incipiente Ospizio di Valdocco, dov’era
ancora in vita l’angelico Domenico Savio, Don Bosco si recò a Viarigi, nell’Astigiano, a predicare una missione rimasta famosa negli annali del paese e nella storia del Santo. Gli strascichi di una setta religiosa che da anni turbava la secolare vita cristiana del piccolo centro monferrino e della zona circostante, pareva non volessero scomparire. Già due predicazioni straordinarie erano fallite.

Continue reading “Luigi Càstano – Un grande cuore”

Senza autore – Il colle Don Bosco

San Giovanni Bosco nasce il 16 Agosto 1815 a Becchi, rimanendo orfano di padre a soli due anni. Sin da adolescente, la sua fede e vocazione è ben definita, nel 1845 prende il sacerdozio. Durante tutto il percorso sacerdotale si dedica all’associazionismo, fondando tra gli anni 1845-1875 l’Associazione dei Cooperatori salesiani e l’Istituto delle FiglieSanta Maria Ausiliatrice.

Continue reading “Senza autore – Il colle Don Bosco”

Don Pietro Ceresa – Il centro salesiano di documentazione storica e popolare mariana

Abstract

Il Santuario di Maria Ausiliatrice a Torino, in regione «Valdocco», fu al centro della vita apostolica di San Giovanni Bosco. Lo contemplò nei suoi sogni fin dal 1844, come tappa di arrivo e di consolidamento della sua opera, allora soltanto agli inizi. Il Santo udì, a proposito della chiesa che avrebbe dovuto costruire, una misteriosa voce: la «Signora», a lui fanciullo presentata come «Maestra e Guida della sua missione», gli ripeteva «Qui la mia casa, da qui la mia gloria».

Periodo di riferimento: 1864 – 1868

Don P. Ceresa, Il centro salesiano di documentazione storica e popolare mariana, in «Centro Mariano salesiano»

Istituzione di riferimento:
Centro Studi Don Bosco
Centro Studi Don Bosco

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑