P. Dezza – “La formazione del religioso integrata dallo studio, e dal contatto con la comunità ecclesiale e con l’ambiente sociale” in “Per una presenza viva dei religiosi nella Chiesa e nel mondo”

Il testo analizza la centralità della formazione integrata nello studio all’interno degli Istituti religiosi, come indicato nel decreto conciliare sul rinnovamento della vita religiosa.Sottolinea l’importanza della formazione religiosa, dottrinale e tecnica per tutti i membri, evidenziando che la conoscenza non è solo un’osservazione della realtà, ma coinvolge anche la percezione dei valori e dei doveri morali. La discussione si estende ai diversi gradi di studio, adattando la formazione alle esigenze specifiche di religiosi sacerdoti e non sacerdoti. Infine, il testo enfatizza l’integrazione dello studio con gli altri elementi della formazione religiosa, sottolineando che lo studio dovrebbe essere considerato come parte integrante per attuare l’ideale religioso e contribuire all’unità di vita dei religiosi. Questo approccio mira a sviluppare una comprensione profonda e una vita religiosa autentica tra i membri degli Istituti religiosi.

Periodo di riferimento: 1960 – 1970

P. Dezza, “La formazione del religioso integrata dallo studio, e dal contatto con la comunità ecclesiale e con l’ambiente sociale“, in “Per una presenza viva dei religiosi nella Chiesa e nel mondo“, a cura di Agostino Favale, ELLE DI CI, Leumann (TO) 1970, 843-871.

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑