Juan Edmundo Vecchi – Centennial celebration of the salesian presence in the United States of America. Homily in San Francisco, February 2, 1997

For the beginning of our centennial celebration we are gathered together here as a family in the place where the Salesians established their first presence in the United States of America. When we compare our present- day situation with that at the moment of our arrival we find much for which we must be grateful to God.

Continue reading “Juan Edmundo Vecchi – Centennial celebration of the salesian presence in the United States of America. Homily in San Francisco, February 2, 1997”

Pietro Stella – Recensione a tre articoli di Francis Desramaut sulla “Storia primitiva della Famiglia salesiana”

L’autore recensisce criticamente la proposta interpretativa espressa da Francis Desramaut sulla nascita della Famiglia Salesiana e l’idea che don Bosco ne aveva. Questi sono i tre contributi di Desramaut recensiti da P. Stella:

F. DESRAMAUT, La storia primitiva della Famiglia salesiana secondo tre esposti di Don Bosco, in La Famiglia salesiana (Lussemburgo, 26-30 agosto 1973). Leumann-Torino 1974, 17-44;

ID., Da Associati alla Congregazione salesiana del 1873 a Cooperatori salesiani del 1876, in Il Cooperatore nella società contemporanea, Friburgo (Svizzera) 26-29 agosto 1974. Leumann-Torino 1975, 23-50;

ID., La fondazione della Famiglia salesiana (1841-1876), in Costruire insieme la Famiglia salesiana. Simposio sulla Famiglia Salesiana (Roma, 19-22 febbraio 1982), a cura di M. MIDALI, Roma 1983, 75-102. Continue reading “Pietro Stella – Recensione a tre articoli di Francis Desramaut sulla “Storia primitiva della Famiglia salesiana””

Michele Rua – Rendiconto – Obbedienza Avvisi vari.

Il Rettor Maggiore, circondato da vàri fra i più anziani membri della nostra famiglia, nel vedere insieme radunati quei confratelli che in modo speciale godono della fiducia del Capitolo Superiore, nel poter rivolgere la parola a coloro che hanno tanta parte nella direzione ed amministrazione dei nostri istituti, si séntii inondare il cuore di santa gioia, ed avrebbe voluto farla gustare a tutti gli Ispettori e Direttori. Egli si è egualmente industriato di dare ogni sera, dopo le orazioni, alcuni avvisi di grande importanza, ed avrebbe voluto che quegli avvisi ed esortazioni giungessero all’orecchio di tutti gl’ispettori e Direttori della Pia Società. Ma poiché non era possibile che tutti fossero presenti, ha creduto opportuno farne una circolare esclusivamente indirizzata agli Ispettori e Direttori. 

Periodo di riferimento: 1906

M. Rua, Rendiconto – Obbedienza Avvisi vari, Direzione generale delle opere salesiane, Torino 1965, 368-383

Michele Rua – Il Sacramento della Penitenza. Norme e consigli.

Mentre d’ordinario le mie circolari s’indirizzano a tutti indistintamente i membri della famiglia Salesiana, questa volta la mia parola è diretta particolarmente a voi, cui la fiducia dei Superiori Maggiori ha posti a capo delle nostre Case in qualità d’ispettori e Direttori. A voi è ben noto come per la missione che avete ricevuto, dovete essere le guide di altri Confratelli nel sentiero della perfezione, le sentinelle vigilanti dei giovanetti affidati alle vostre cure, i custodi dello spinto di D. Bosco, gli interpreti “autorevoli delle intenzioni dei Superiori, anzi i rappresentanti della loro stessa autorità. Foste collocati sul candelabro affinchè diffondeste tutto all’intorno viva luce di scienza e di virtù. Giova sperare che voi, conscii dell’altezza a cui foste elevati, nulla risparmierete per corrispondere all’aspettazione dei Superiori, e che la nostra Pia Società sarà consolata vedendo rispecchiarsi la vostra buona condotta e le vostre virtù in quei Salesiani che con voi dividono il pane ed il lavoro. Confidiamo inoltre che il vostro zelo, i salutari vostri avvisi ed i vostri buoni esempi lasceranno una profonda impronta nei giovani cuori dei vostri alunni, sicché con tutta verità si potrà dire che voi siete facti forma gregis ex animo.

Periodo di riferimento: 1899

M. Rua, Il Sacramento della Penitenza. Norme e consigli, Direzione generale delle opere salesiane, Torino 1965, 196-213

Istituzione di riferimento:
Direzione Generale SDB
Direzione Generale SDB

Pietro Stella – Giovanni Bosco

Sintesi biografia in Dizionario. 
«Il giorno consacrato a Maria Assunta in Cielo fu quello della mia nascita». Con questa affermazione don Bosco iniziava le autografe Memorie dell’Oratorio di S. Francesco di Sales, scritte e rivedute tra il 1873 e il 1881 più che altro per illustrare il proprio stile educativo e per inculcare ai suoi figli spirituali l’idea che le sue imprese terrene fossero il frutto di un aiuto celeste dovuto alla protezione di Maria. In realtà, stando ai registri parrocchiali, egli nacque dalle seconde nozze di Francesco Bosco con Margherita Occhiena ai Becchi, frazione di Castelnuovo d ’Asti, il 16 agosto 1815. Continue reading “Pietro Stella – Giovanni Bosco”

Pietro Ricaldone – Notizie consolanti – Paterna udienza del S. Padre e suo grande amore per la nostra Società – Norme di D. Bosco per l’accettazione e la formazione degli ascritti

La Causa di Canonizzazione del Beato Padre ha fatto un nuovo passo. Il 9 maggio si tenne la Congregazione Antipreparatoria per l’esame di uno dei miracoli e l’esito fu favorevole.
Mentre don Ricaldone invita a ringraziare il Signore annunzia con gioia che il 25 luglio avrà  luogo la Preparatoria. In tutte le case si raddoppino fin d’ora le preghiere, e nel giorno suindicato si facciano pratiche di pietà e suppliche speciali per impetrare le benedizioni celesti  sull’importante Consesso. Continue reading “Pietro Ricaldone – Notizie consolanti – Paterna udienza del S. Padre e suo grande amore per la nostra Società – Norme di D. Bosco per l’accettazione e la formazione degli ascritti”

Bogdan Kolar – Salesiani tra i rifugiati sloveni nei campi profughi in Austria

La seconda guerra mondiale provocò profondi cambiamenti nella comunità salesiana della Slovenia (allora parte dell’Ispettoria Jugoslava dei SS. Cirillo e Metodio), che ne condizionarono la storia anche nel dopo guerra. Il regno della Jugoslavia si disgregò in più stati e alcune loro parti vennero annesse ai Paesi confinanti. Il fatto di essere stata occupata da truppe tedesche, italiane e ungheresi, fece sì che ogni regime introducesse in Slovenia nuove misure nei confronti delle comunità religiose e in particolare della Chiesa Cattolica, alla quale apparteneva la grande maggioranza dei cittadini.

Periodo di riferimento: 1945 – 1950

B. Kolar, Salesiani tra i rifugiati sloveni nei campi profughi in Austria, in L’educazione salesiana in europa negli anni difficili del XX secolo, LAS, Roma, 2007, 355-378

Istituzione di riferimento:
ACSSA
ACSSA

Hartwig Weber,Sara Cecilia Sierra Jaramillo – Patio 13, una apuesta por la formación del maestro con y para el niño en situación de calle

Para don Bosco el valor absoluto de la persona y su inviolabilidad son elementos centrales de la ética cristina, por eso busca hacer crecer a los jóvenes en sensibilidad social y en la apertura a las necesidades del prójimo. Los distintos miembros de la familia salesiana han asumido este reto con audacia y ardor apostólico a lo largo de la historia.

Continue reading “Hartwig Weber,Sara Cecilia Sierra Jaramillo – Patio 13, una apuesta por la formación del maestro con y para el niño en situación de calle”

Pierina An Shin Ja – “Case Nazareth” e centro giovanile “Maria Ausiliatrice” Comunità di accoglienza dove si vive il Sistema preventivo

La Corea è una nazione giovane. Le Figlie di Maria Ausiliatrice sanno che in una società dove tutto luccica e che si trova in rapida trasformazione, i giovani continuano a cercare la felicità. La cercano dentro di se stessi, e la vogliono trovare in qualcosa che non appassisca.

Continue reading “Pierina An Shin Ja – “Case Nazareth” e centro giovanile “Maria Ausiliatrice” Comunità di accoglienza dove si vive il Sistema preventivo”

Mara Borsi – Il sistema preventivo, “Sistema Aperto” Per dare ai giovani “vita in abbondanza”

L’attenzione ad attualizzare continuamente il sistema preventivo mettendolo in dialogo con i mutamenti socioculturali e con le esigenze educative dei giovani dei diversi contesti è un compito prioritario per l’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice (FMA).

Continue reading “Mara Borsi – Il sistema preventivo, “Sistema Aperto” Per dare ai giovani “vita in abbondanza””

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑