Giovanni Bosco – Constitutional documents

The first document contained in this part (no. 225) is the oldest text of the rule that we have. It was written in beautiful handwriting by cleric Michael Rua between 1858 and 1859, beginning from an earlier draft by Don Bosco which has not been preserved. From this draft came all the other constitutional drafts up to the definitive document in 1874. To draw it up Don Bosco, who had no experience of consecrated life, had recourse to constitutions of other religious institutes.

Continue reading “Giovanni Bosco – Constitutional documents”

Giovanni Bosco – Don Bosco’s ‘theology’ of religious life

As an introduction to the first Italian edition of the Salesian Constitutions, published in 1875, Don Bosco wrote a wide-ranging letter To the Salesians, to guide them in interpreting the rules and to infuse in them a correct idea of religious life. He later refined and extended it with the help of the master of novices, Fr Barberis, for the third Italian edition of the Constitutions (1885). It is a relevant document from a spiritual point of view. “One can think of it as a brief summary, the most complete one, of what could be called Don Bosco’s theology of religious life. Ideas flow together in it which had matured in him little by little, beginning from when he wrote the history of the Church and the Popes, then as he drew up the Constitutions and documents written to gain approval, further enriched by local and general conferences, instructions given at retreats in the late 1860s and early 1870s, and expressed in individual letters and circulars and in private advice.”

Continue reading “Giovanni Bosco – Don Bosco’s ‘theology’ of religious life”

Rik Biesmans – Don Bosco & Saint Francis De Sales (1842-1880). Concerning the question whether Don Bosco was influenced by Francis de Sales in both his personal faith and his pastoral-pedagogical practice

While preparing pilgrimages and spiritual exercises in Annecy and the neighborhood, I discovered reliable sources among the German and Dutch Oblates of St Francis de Sales. As a consequence of keeping contact with various participants, they invited the undersigned to take part in the annual meetings of their Arbeitsgemeinschaft (“study group”) in Eichstätt, Germany.

Continue reading “Rik Biesmans – Don Bosco & Saint Francis De Sales (1842-1880). Concerning the question whether Don Bosco was influenced by Francis de Sales in both his personal faith and his pastoral-pedagogical practice”

Paolo Albera – Convocazione del Capitolo Generale XII – La revisione delle Costituzioni – Il terzo Centenario della morte di S. Francesco di Sales

In questa lettera, il Rettor Maggiore Paolo Albera scrive a riguardo della convocazione del Capitolo Generale, del terzo centenario della morte di San Francesco di Sales, della revisione delle Costituzioni.

Continue reading “Paolo Albera – Convocazione del Capitolo Generale XII – La revisione delle Costituzioni – Il terzo Centenario della morte di S. Francesco di Sales”

Michele Rua – Le virtù del Salesiano.

Tutti i Soci conducono vita comune, stretti solamente dal vincolo della carità e dei voti semplici, il che li unisce in guisa da formare un cuor solo ed un ’anima sola per amare e servire Iddio. Queste parole lette nell’art. 7 delle Costituzioni, sgorgarono dal cuore di D.Bosco ardente della più viva carità. Esse mostrano che, mentre la carità è la sostanza della vita cristiana, molto più è l’anima della vita religiosa. Continue reading “Michele Rua – Le virtù del Salesiano.”

Michele Rua – Le deliberazioni organiche canonicamente approvate.

Oggi è la Festa Onomastica del Rettor Maggiore, che decide di preparare un regalo ai suoi Confratelli. Nella circolare del 19 Febbraio dell’anno 1905 fece notare con quanta solennità fu tenuto il Capitolo Generale ultimo e di quanta importanza è stato, per il modo con cui si svolse, per i Confratelli che vi presero parte e soprattutto per gli argomenti vitali per la loro Congregazione che vi si trattarono. Fu ammirabile la calma imperturbata che sempre vi regnò accompagnata da carità fraterna ed esemplare accondiscendenza anche nei casi di disparità di pareri. Quelle adunanze erano state veramente scuola di sapienza, d’umiltà e di carità. Intanto portava a loro conoscenza come il X Capitolo Generale aveva divise le sue deliberazioni in due categorie : nell’una erano compresi gli articoli organici, quelli cioè che l’Assemblea aveva giudicati necessari a completare le Costituzioni e a darne un’autentica interpretazione
in questi tempi, in cui ormai la Pia Società si è svolta in tutte le sue parti ed organizzata con la maggior esattezza possibile in conformità alle prescrizioni della Chiesa ed allo spirito del Padre, D. Bosco. 

Periodo di riferimento: 1905

M. Rua, Le deliberazioni organiche canonicamente approvate, Direzione generale delle opere salesiane, Torino 1965, 356-359

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑