Michele Rua – II nuovo Prefetto Generale. Cura del Personale.

La notizia principale che ho da darvi è l’elezione fatta del nuovo Prefetto Generale della nostra Pia Società. Il vuoto lasciato attorno a me dalla perdita dell’indimenticabile Don Belmonte, di sempre cara memoria, è grande, e non era assolutamente possibile lasciare per lungo tempo scoperto quel posto, che egli con tanta competenza teneva, senza che le cose nostre ne soffrissero gravi danni. E’ per questo che, dopo le insistenti preghiere fatte da me e dagli altri superiori del Capitolo, e quelle raccomandate, come ben sapete, a tutta la Congregazione, al Padre dei Lumi, venni nella deliberazione di troncare quanto prima ogni indugio, e procedetti
alla prefata nomina. Ed ora ufficialmente vi comunico che scelsi a coprire questa delicata carica il confratello D. Filippo Rinaldi, Ispettore delle Case di Spagna. Ben comprendevo che il vuoto che colà si faceva, togliendo una mente ed una operosità così insigne, era grande; ma ciò era richiesto dal bene generale di tutta la nostra Società, ed il sacrifizio fu fatto; ora ho la consolazione d’annunziarvi ufficialmente che il nuovo Prefetto, già arrivato a Torino il 1° del corrente, assunse il suo uffizio, ed a lui d’or innanzi avrete a rivolgervi trattandosi di cose, che riguardano il Prefetto della Congregazione. 

Periodo di riferimento: 1901

M. Rua, II nuovo Prefetto Generale. Cura del Personale, Direzione generale delle opere salesiane, Torino 1965, 279-291

Istituzione di riferimento:
Direzione Generale SDB
Direzione Generale SDB

Filippo Rinaldi – Lettera del Rettor Maggiore

“Miei carissimi figli in G. C.,
È la prima volta che vi scrivo come Rettor Maggiore, e mi sarebbe caro potervi manifestare in tutta la loro pienezza i sentimenti e gli affetti che la nuova grande responsabilità ha suscitato
nel mio cuore in questi giorni memorandi.
Ma è facile capire come ciò non mi sia possibile: nella nostra vita succedono talora avvenimenti così inopinati e imponenti, che le parole non riescono ad esprimere e colorire in modo adeguato ciò ch’essi destano in noi. Lascio perciò alla vostra esperienza e bontà d’interpretarli, questi miei sentimenti ed affetti: ve ne formerete così un concetto più esatto di quello che potrei darvi io con le mie povere parole…”

Reference time period: 1922

F. Rinaldi, Lettera del Rettor Maggiore, in «Atti del Capitolo Superiore» 3 (1922) 14, 3-11.

Reference institution:
Direzione Generale SDB
Direzione Generale SDB

Caterina Daghero – Lettere circolari (1920-1924)

 

 

 

Il file contiene la II parte delle Lettere circolari di madre Caterina Daghero, che corrisponde agli anni 1920-1924.

Le lettere circolari mensili, hanno la caratteristica di riportare il pensiero della madre Generale (Caterina Daghero), della consigliera scolastica (Marina Coppa), di Eulalia Bosco, dell’economa generale e di essere firmata dalla vicaria generale (Enrichetta Sorbone), a cui la Superiora generale  affida l’incarico di trasmettere il proprio pensiero.

Periodo di riferimento: 1920 – 1924

Caterina Daghero, Lettere circolari (1920-1924), dattiloscritto

Istituzione di riferimento:
Istituto FMA
Istituto FMA

Sylwia Ciężkowska – La santità salesiana nella storia. Aspetti emergenti nei processi di beatificazione delle FMA

Questo studio considera la santità salesiana delle Figlie di Maria Ausiliatrice di cui sono istruiti i processi per la beatificazione e canonizzazione fino a metà novecento. L’interesse si concentra attorno a tre processi: quello di madre Maria Domenica Mazzarello (1837-1881) avviato nel 1911; quello di suor Teresa Valsè Pantellini (1878-1907) introdotto nel 1926; e quello di suor Maddalena Morano (1847-1908) iniziato nel 1935. Tutte e tre sono FMA della prima generazione e costituiscono una porzione rappresentativa della santità salesiana femminile. La prima parte del testo si può considerare una risposta alla domanda: Come hanno parlato della santità delle nostre tre sorelle coloro che sono stati interpellati a dare una testimonianza? La seconda parte, invece, è frutto della ricerca trasversale nell’interrogatorio intero, finalizzata a rispondere alla domanda: quali elementi tipicamente salesiani contraddistinguono il cammino di santificazione delle FMA? Tutti coloro che in queste pagine descrivono la santità delle serve di Dio, evidenziano come la forza delle FMA sta nella straordinaria finezza interiore, attenta alle giovani del ceto popolare, e nascosta dietro una vita apparentemente ordinaria.

Periodo di riferimento: 1911 – 1935

Sylwia Ciezkowska, La santità salesiana nella storia. Aspetti emergenti nei processi nei processi di beatificazione delle FMA, in Istituto Storico Salesiano – Centro Studi Figlie di Maria Ausiliatrice. Aldo Giraudo et alii  (eds.), Sviluppo del carisma di Don Bosco fino alla metà del secolo XX. Comunicazioni. Atti del Congresso Internazionale di Storia Salesiana (Nel Bicentenario della nascita di Don Bosco), Roma 19-23 novembre 2014, Roma, LAS 2016, pp. 406-424.

Istituzione di riferimento:
Istituto Storico Salesiano
Istituto Storico Salesiano

Centro Studi Figlie di Maria Ausiliatrice
Centro Studi Figlie di Maria Ausiliatrice

Pietro Braido – L’Oratorio salesiano in Italia e la catechesi in un contesto socio-politico inedito (1922-1943)

La rievocazione del divenire dell’idea e della realtà dell’oratorio salesiano in Italia abbraccia vent’anni di particolare rilievo nella storia della Chiesa, dello Stato e della Società salesiana. Questa, con i Rettori Maggiori don Filippo Rinaldi e don Pietro Ricaldone, ha una straordinaria crescita in numero di soci e di opere, e notorietà, anche grazie alla beatificazione e canonizzazione di don Bosco.

Continue reading “Pietro Braido – L’Oratorio salesiano in Italia e la catechesi in un contesto socio-politico inedito (1922-1943)”

Renato Ziggiotti – Fonti di salesianità. – Trasporto delle spoglie del Servo di Dio Don Filippo Rinaldi. – Le nostre Strenne 1957, per i giovani e per i confratelli. – Dopo l’udienza privata del Santo Padre.

Indice:

  • Fonti di salesianità.
  • Trasporto delle spoglie del Servo di Dio Don Filippo Rinaldi.
  • Le nostre Strenne 1957, per i giovani e per i confratelli.
  • Dopo l’udienza privata del Santo Padre.

Periodo di riferimento: 1957

R. Ziggiotti, fonti di salesianità. – Trasporto delle spoglie del Servo di Dio Don Filippo Rinaldi. – Le nostre Strenne 1957, per i giovani e per i confratelli. – Dopo l’udienza privata del Santo Padre, in «Atti del Capitolo Superiore» 38 (1957) 196, 2-8

Istituzione di riferimento:
Direzione Generale SDB
Direzione Generale SDB

Maria Felipa Nuñez,Pedro Ruz – Inculturación del carisma salesiano en la península Ibérica: Don Felipe Rinaldi (1889-1901)

El estudio que se expone en esta investigación, consiste en documentar que los doce años de permanencia de don Felipe Rinaldi en España, aunque el concepto se puede ampliar a toda la Península Ibérica, fueron desde sus comienzos como un banco o campo de experimentación de su quehacer salesiano, en el que uno tras otro fueron apareciendo los elementos esenciales de su labor de animación y gobierno, que más tarde desarrollaría no sólo a nivel de la Congregación sino también de la Familia Salesiana. En este estudio se esboza el marco socio – político y religioso de la España del Siglo XIX, caracterizado en sus dos últimas décadas por el cordial entendimiento entre la Santa Sede y la Monarquía española liberal y católica, en la que destacó el restablecimiento de las Órdenes religiosas, un fuerte impulso de sus centros de formación y la actuación positiva de las Congregaciones religiosas dedicadas a la enseñanza.

Periodo de referencia: 1889 – 2001

Maria Felipa Nuñez – Pedro Ruz, Inculturación del carisma salesiano en la Península Ibérica: Don Felipe Rinaldi (1889-1901), in Istituto Storico Salesiano – Centro Studi Figlie di Maria Ausiliatrice. Aldo Giraudo et alii (eds.), Sviluppo del carisma di Don Bosco fino alla metà del secolo XX. Relazioni. Atti del Congresso Internazionale di Storia Salesiana (Nel Bicentenario della nascita di Don Bosco), Roma 19-23 novembre 2014, Roma, LAS 2016, pp. 80 – 101.

Institución de referencia:
Istituto Storico Salesiano
Istituto Storico Salesiano

Centro Studi Figlie di Maria Ausiliatrice
Centro Studi Figlie di Maria Ausiliatrice

Pietro Ricaldone – La morte del Cardinale Carlo Salotti, nostro Protettore – I Servi di Dio Don Michele Rua e Don Filippo Rinaldi – Mons. Renato Van Heusden, Mons. Stefano Trochta, Mons. Giuseppe Turcios e Mons. Candido Rada – Nuova Ispettoria nell’Argentina e nel Brasile – Il numero dei Consiglieri del Capitolo Superiore elevato da tre a cinque – Strenna per il 1948 – Nelle presenti strettezze i Superiori del Capitolo non risponderanno a lettere o biglietti di semplici auguri

Don Ricaldone in questa lettera ha la pena di comunicare una notizia oltremodo dolorosa: la morte dell’Em.mo Cardinale Carlo Salotti di v. m., Protettore, avvenuta alle ore 6 del 24 ottobre u. s.

Espone brevi notizie di alcuni dei Servi di Dio. Il 9 di questo mese di dicembre si è tenuta a Roma la Congregazione antipreparatoria per il riconoscimento della eroicità delle virtù del Servo di Dio Don Michele Rua. L’Em.mo Cardinale Maurilio Fossati, Arcivescovo di Torino, nella vigilia del giorno di San Pietro, ebbe la degnazione di venire a comunicare personalmente che, in quel giorno stesso, aveva firmato il Decreto d’introduzione del processo informativo del Servo di Dio Don Filippo Rinaldi. Il 5 novembre u. s. alla presenza del medesimo Em.mo Porporato ebbe luogo la prima riunione del Tribunale Diocesano.

Nel mese di maggio ci fu anche l’elezione di Mons. Renato Van Heusden a Vicario Apostolico di Sakania nel Congo Belga. Il Signore volle poi procurare altro non comune motivo di gioia scegliendo uno dei membri del Capitolo Generale, il Delegato della Ispettoria boemo-morava, Mons. Stefano Trochta, pochi giorni dopo la chiusura delle sedute capitolari, a Vescovo della Diocesi di Litoměřice. E’ anche lieto di comunicare che Mons. Giuseppe Turcios, ausiliare del Vescovo di Santa Rosa de Copàn nell’Honduras, fu promosso Arcivescovo di Tegucigalpa.
Così pure Mons. Candido Rada, Vescovo di S. Carlos de Ancud nel Chile, fu trasferito alla Diocesi, di recente creazione, di Puntarenas.

Altra notizia che darà una nuova conferma della particolare bontà divina verso la Società Salesiana è la creazione di due nuove Ispettorie, una nell’Argentina e la seconda nel Brasile. Continue reading “Pietro Ricaldone – La morte del Cardinale Carlo Salotti, nostro Protettore – I Servi di Dio Don Michele Rua e Don Filippo Rinaldi – Mons. Renato Van Heusden, Mons. Stefano Trochta, Mons. Giuseppe Turcios e Mons. Candido Rada – Nuova Ispettoria nell’Argentina e nel Brasile – Il numero dei Consiglieri del Capitolo Superiore elevato da tre a cinque – Strenna per il 1948 – Nelle presenti strettezze i Superiori del Capitolo non risponderanno a lettere o biglietti di semplici auguri”

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑