Luigi Ricceri – Don Bosco ci parla nelle Costituzioni

Indice:

  • Sia una celebrazione fruttuosa
  • L’approvazione fu per Don Bosco il sigillo di Dio
    • Fedeltà alla Regola è fedeltà alla missione
    • Le Costituzioni nacquero dalla vita vissuta
    • 1874: l’approvazione definitiva
  • Cento anni di fedeltà dinamica
    • Il testo continuò a svilupparsi
    • Il Concilio chiese: revisione radicale
    • La preparazione fu ampia e seria
    • Un testo meno giuridico e più spirituale
  • La Regola nel pensiero di Don Bosco
    • Perchè la Congregazione possa durare
    • La Regola espressione del disegno di Dio
    • L’osservanza guidata dalla carità
  • La pratica della Regola oggi
    • Una reazione emotiva
    • La Regola difende la persona e la comunità
    • La Regola favorisce la comunione salesiana
    • La fedeltà alla Regola è problema di fede
    • Un messaggio da trasmettere.

Periodo di riferimento: 1974 – 1974

L. Ricceri, Don Bosco ci parla nelle Costituzioni, in «Atti del Capitolo Superiore» 55 (1974) 274, 3-41

Luigi Ricceri – Don Rua: fu il servo fedele – Fu il salesiano tutto di Don Bosco – Il suo messaggio per gli anni ’70

Indice:

  • Don Rua: fu il servo fedele
    • Credette nella santità di Don Bosco
    • Se fosse oggi al timone
    • La fedeltà è attuale.
  • Fu il salesiano tutto di Don Bosco
    • Carità di pastore
    • Lavoro e temperanza
    • La mansuetudine
    • L’amorevolezza
    • Due predilezioni: i giovani e l’oratorio
    • Volle la Congregazione missionaria
    • Sollecitudine per i Cooperatori
    • Amore per gli Exallievi.
  • Il suo messaggio per gli anni ’70
    • Se avessi dieci Don Rua
    • Con gli operai
    • Un invito nel nome di Don Rua
    • Essere fedeli oggi.

Periodo di riferimento: 1972 – 1972

L. Ricceri, Don Rua: fu il servo fedele – Fu il salesiano tutto di Don Bosco – Il suo messaggio per gli anni ’70, in «Atti del Capitolo Superiore» 53 (1972) 268, 5-26

Giovanni Battista Lemoyne – Relazione di don Giovanni Battista Lemoyne sulla malattia e morte di madre Maria D. Mazzarello (1881)

La lunga relazione sulla malattia e la morte di madre Mazzarello, benché non firmata è da attribuirsi a don Giovanni Battista Lemoyne, testimone diretto di quanto viene narrato. Egli, in quanto direttore spirituale della Comunità, sapeva quanto le suore e le educande amassero la Madre. É probabile quindi che, a breve distanza dalla morte di madre Mazzarello (avvenuta il 14 maggio 1881) egli abbia scritto i ricordi dell’ultimo periodo della vita della prima Superiora generale per poterli inviare alle FMA soprattutto a quelle più lontane. La fonte è una testimonianza attendibile di una delle pagine più dolorose della prima comunità e al tempo stesso più intense di fecondità. Abbiamo di fronte a noi una donna di 44 anni, dal fisico logoro dalle fatiche e dalla malattia, ma con lo spirito vigile e coraggioso proiettato con gioiosa speranza nell’incontro con Dio al di là della morte, ma anche saggiamente sollecito del futuro della sua famiglia sempre più grande ed estesa, alla quale guarda con trepidazione e fiducia. Continue reading “Giovanni Battista Lemoyne – Relazione di don Giovanni Battista Lemoyne sulla malattia e morte di madre Maria D. Mazzarello (1881)”

Luigi Ricceri – Solidarietà fraterna in azione

Indice:

  • Solidarietà fraterna in azione
  • Un problema vitale
  • Aspetti generali della crisi
  • Cause lontane della crisi vocazionale
  • La crisi nella Congregazione
  • I fratelli che hanno lasciato iI sacerdozio
  • La nostra responsabilità
  • Una parola ai giovani
  • Crisi di vocazione è crisi di fede
  • La nostra vocazione è una donazione totale a Dio
  • Il compromesso affettivo
  • Moniti che fanno pensare
  • Nessuno di noi è un’isola
  • Atteggiamenti frustranti
  • Le componenti che alimentano la nostra vocazione: preghiera, carità, povertà, gioia
  • Atteggiamenti sbagliati e dannosi
  • Un motivo di fiducia
  • Le nuove vocazioni
  • Una istituzione sempre attuale
  • Rinnovare senza estremismi
  • Un punto importantissimo: la selezione delle vocazioni.

Periodo di riferimento: 1970 – 1970

L. Ricceri, solidarietà fraterna in azione, in «Atti del Capitolo Superiore» 50 (1969) 256, 5-31

Luigi Ricceri – Tutti impegnati per il Capitolo Speciale – I due poli del rinnovamento

Indice:

  • Tutti impegnati per il Capitolo Speciale
  • I due poli del rinnovamento
  • Ritorno alle fonti
  • Conoscere Don Bosco: dovere essenziale
  • Aprirsi ai segni dei tempi
  • Gli estremismi non sono costruttivi
  • Studio ed esperienza, forze complementari
  • Un’osmosi feconda nella carità
  • Attendiamoci a vicenda “
  • Evitare modi controproducenti
  • Amare e comprendere la Congregazione per rinnovarla
  • Ogni sforzo sarà vano senza una vera conversione “
  • La nostra impresa ha bisogno di un’anima
  • Uniti a Don Bosco col cuore dei primi fratelli.

Periodo di riferimento: 1969 – 1969

L. Ricceri, tutti impegnati per il Capitolo Speciale – I due poli del rinnovamento, in «Atti del Capitolo Superiore» 50 (1969) 257, 5-27

Luigi Ricceri – Convegni Continentali degli Ispettori – I nostri fratelli del Vietnam – Il terremoto di Sicilia – Carità più attenta, più attiva, più generosa – La spedizione missionaria del Centenario – Risposte all’appello missionario del Rettor Maggiore – La riconoscenza dell’America Latina – Nomina di Vescovi Salesiani

Indice:

  • Convegni Continentali degli Ispettori
  • I nostri fratelli del Vietnam
  • Il terremoto di Sicilia
  • Carità più attenta, più attiva, più generosa
  • La spedizione missionaria del Centenario
  • Risposte all’appello missionario del Rettor Maggiore
  • La riconoscenza dell’America Latina
  • Nomina di Vescovi Salesiani

Periodo di riferimento: 1968 – 1968

L. Ricceri, convegni Continentali degli Ispettori – I nostri fratelli del Vietnam – Il terremoto di Sicilia – Carità più attenta, più attiva, più generosa – La spedizione missionaria del Centenario – Risposte all’appello missionario del Rettor Maggiore – La riconoscenza dell’America Latina – Nomina di Vescovi Salesiani, in «Atti del Capitolo Superiore» 49 (1968) 251, 3-17

Renato Ziggiotti – Per il prossimo Capitolo Generale. – Gli Altari del Tempio a San Giovanni Bosco. – Il diamante della Carità. – Il quadro della Sacra Famiglia: gli esempi di San Giuseppe. di Maria SS.ma e di Gesù adolescente. – La parola del Santo Padre Paolo VI



Indice:

  • Per il prossimo Capitolo Generale.
  • Gli Altari del Tempio a San Giovanni Bosco.
  • Il diamante della Carità.
  • Il quadro della Sacra Famiglia: gli esempi di San Giuseppe. di Maria SS.ma e di Gesù adolescente.
  • La parola del Santo Padre Paolo VI

Periodo di riferimento: 1964 – 1964

R. Ziggiotti, per il prossimo Capitolo Generale. – Gli Altari del Tempio a San Giovanni Bosco. – Il diamante della Carità. – Il quadro della Sacra Famiglia: gli esempi di San Giuseppe. di Maria SS.ma e di Gesù adolescente. – La parola del Santo Padre Paolo VI, in «Atti del Capitolo Superiore» 45 (1964) 236, 3-12

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑