Jean-Marie Petitclerc – “La formazione religiosa nel Valdocco di Argenteuil” in “Proporre la fede nella cultura contemporanea. Riflessioni salesiane”

Il brano in esame offre una prospettiva sulla prevenzione della delinquenza giovanile, concentrandosi sull’approccio educativo presso Valdocco di Argenteuil, una zona periferica parigina caratterizzata da alloggi sociali, disoccupazione elevata e una popolazione giovane e diversificata etnicamente e religiosamente.

L’autore esamina le sfide di lavorare con giovani provenienti da contesti complessi e presenta l’associazione Le Valdocco come strumento di educazione popolare che promuove l’uguaglianza e la prevenzione della delinquenza. L’autore enfatizza l’importanza della mediazione tra adulti che accompagnano i giovani in famiglia, a scuola e per strada. Inoltre, l’articolo solleva la questione della formazione religiosa in un contesto in cui la maggior parte dei giovani non ha riferimenti religiosi o segue altre religioni, come l’islam. L’autore esplora le diverse dimensioni della formazione religiosa, compresi gli aspetti impliciti ed espliciti dell’annuncio della Buona Novella e il dialogo inter-religioso. Nonostante la brevità della comunicazione, l’autore evidenzia l’importanza di adattare l’approccio educativo e religioso alle specifiche esigenze e alla diversità dei giovani a Valdocco. La riflessione sottolinea la necessità di trovare soluzioni creative per affrontare le sfide educative in un contesto multiculturale e complesso.

 

Periodo di riferimento: 1980 – 2003

J-M. Petitclerc, “La formazione religiosa nel Valdocco di Argenteuil” in “Proporre la fede nella cultura contemporanea. Riflessioni salesiane”, Bratislava (Slovacchia) 16-21 agosto 2003, Èditions Don Bosco, Parigi 2004, (Collana Colloqui Internazionali sulla Famiglia Salesiana 21), 81-87.

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑