José Manuel Prellezo – Circolari collettive inedite del Capitolo Superiore coordinate da don Rua e don Belmonte (1887-1895)

Nel secondo Capitolo Generale salesiano (1880), fu affidato al prefetto generale, don Rua, il compito di mantenere con gli ispettori una corrispondenza mensile, allo scopo di “essere informato e, a sua volta, informare il Rettore Maggiore dell’andamento delle loro ispettorie”.

Continue reading “José Manuel Prellezo – Circolari collettive inedite del Capitolo Superiore coordinate da don Rua e don Belmonte (1887-1895)”

Giovenale Dotta – Dall’Oratorio dell’Angelo Custode all’Oratorio di San Luigi: Leonardo Murialdo tra don Cocchi e don Bosco nei primi oratori torinesi. (Prima parte)

L’articolo si propone di ricostruire le origini e i primi decenni di storia (1840-1870) di due tra i più antichi oratori torinesi, quello dell’Angelo Custode, fondato da don Cocchi, e quello di San Luigi, aperto da don Bosco.

Continue reading “Giovenale Dotta – Dall’Oratorio dell’Angelo Custode all’Oratorio di San Luigi: Leonardo Murialdo tra don Cocchi e don Bosco nei primi oratori torinesi. (Prima parte)”

José Manuel Prellezo – «Dei castighi» (1883): puntualizzazioni sull’autore e sulle fonti redazionali dello scritto

Lo scritto “Dei castighi da infliggersi nelle case salesiane” (1883), rimasto inedito, fu pubblicato, l’anno 1935, nel vol. XVI delle Memorie Biografiche da E. Ceria, ritenendo il testo una «lunga circolare» da attribuire a don Bosco.

Continue reading “José Manuel Prellezo – «Dei castighi» (1883): puntualizzazioni sull’autore e sulle fonti redazionali dello scritto”

Luigi Ricceri – La preghiera, problema vitale

Indice:

  • Raccogliere la lezione di Don Rua
  • La funzione del magistero nella Congregazione. La preghiera, problema vitale:
  • La preghiera è in crisi
    • I tratti negativi della situazione
    • Le cause sono molteplici.
  • La preghiera è necessaria
    • Al religioso è indispensabile
    • E’ al centro della tradizione salesiana.
  • La preghiera è da rinnovare
    • Costruire la comunità con la preghiera
    • Trasformare la vita in preghiera
    • Siamo operatori del rinnovamento.

Periodo di riferimento: 1973 – 1973

L. Ricceri, la preghiera, problema vitale, in «Atti del Capitolo Superiore» 54 (1973) 269, 5-51

Luigi Ricceri – Don Rua: fu il servo fedele – Fu il salesiano tutto di Don Bosco – Il suo messaggio per gli anni ’70

Indice:

  • Don Rua: fu il servo fedele
    • Credette nella santità di Don Bosco
    • Se fosse oggi al timone
    • La fedeltà è attuale.
  • Fu il salesiano tutto di Don Bosco
    • Carità di pastore
    • Lavoro e temperanza
    • La mansuetudine
    • L’amorevolezza
    • Due predilezioni: i giovani e l’oratorio
    • Volle la Congregazione missionaria
    • Sollecitudine per i Cooperatori
    • Amore per gli Exallievi.
  • Il suo messaggio per gli anni ’70
    • Se avessi dieci Don Rua
    • Con gli operai
    • Un invito nel nome di Don Rua
    • Essere fedeli oggi.

Periodo di riferimento: 1972 – 1972

L. Ricceri, Don Rua: fu il servo fedele – Fu il salesiano tutto di Don Bosco – Il suo messaggio per gli anni ’70, in «Atti del Capitolo Superiore» 53 (1972) 268, 5-26

Francis Desramaut – La «Mise à l’Index» par les Salésiens français de la première biographie complète de don Bosco en 1888

I primi tre libri che possono essere descritti come biografie di Don Bosco sono stati scritti in francese. Nel 1881, il medico belga Charles d’Espiney (1824-1891), collaboratore e amico di Don Bosco, pubblicò un racconto aneddotico intitolato “Don Bosco”, che ebbe fin da subito un grande successo. Il viaggio di Don Bosco in Francia (1883) provocò, oltre a due pubblicazioni sulla sua presenza a Parigi, una di Leon Aubineau, l’altra di un “Vecchio Magistrato” non identificato, la scrittura di un’opera copiosa, per la quale Don Bosco stesso provò grande stima “Don Bosco e la pia Società Salesiana“, di Albert du Boÿs (1804-1889). Questo libro di Albert du Boys fu immediatamente tradotto in italiano e pubblicato nel 1884 con una prefazione elogiativa. Continue reading “Francis Desramaut – La «Mise à l’Index» par les Salésiens français de la première biographie complète de don Bosco en 1888”

Bogdan Kolar – Lo sviluppo dell’immagine salesiana fra gli Sloveni dal 1868 al 1901

Il presente contributo traccia lo sviluppo dell’immagine salesiana fra gli Sloveni a cominciare dal 1868, anno in cui venne citato per la prima volta il nome del sacerdote Giovanni Bosco sulla stampa slovena, e fino alla fondazione in Rakovnik (Ljubljana) del primo collegio salesiano il 23 novembre 1901. Continue reading “Bogdan Kolar – Lo sviluppo dell’immagine salesiana fra gli Sloveni dal 1868 al 1901”

Luigi Ricceri – Richiamo alla santità – Consacrati – Professionisti della santità – Due moderni esemplari di santità – La parola di Don Bosco – La risposta di Don Rua – “Inenarrabile bontà” – Straordinaria attività – Sensibilità e apertura ai problemi dei tempi – La sorgente – Sacerdote del Papa – Don Rua ci invita.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑